Meteo

Sunny

26°C

Rome

Sunny

Humidity: 35%

Wind: 17.70 km/h

  • 15 May 2017

    Mostly Sunny 26°C 12°C

  • 16 May 2017

    Sunny 28°C 13°C

Indice articoli

 

TITOLO I

 

 

Art. 1:

Costituzione, Sede e durata dell’Associazione 

L’Associazione nazionale tra i Consorzi e gli altri Organismi di difesa attiva e passiva delle produzioni agricole, zootecniche e delle strutture aziendali, contro calamità naturali, avversità atmosferiche, fitopatie, malattie del bestiame ed ogni altro rischio assicurabile, legalmente costituiti e riconosciuti ai sensi delle leggi vigenti in materia di assicurazioni agevolate, denominata “Associazione Nazionale Condifesa”, in forma abbreviata ASNACODI, ha sede legale in Roma ed avrà durata fino al 31 dicembre 2050.

L’Associazione può aprire sedi secondarie o filiali in Italia e all’estero, con deliberazione del Consiglio Direttivo.

 

Art. 2:

Finalità 

L’Associazione, senza fini di lucro, svolge compiti di coordinamento, rappresentanza e tutela degli associati operanti nel settore delle assicurazioni agevolate agricole.

In particolare:

 1) rappresenta e sostiene gli interessi generali degli associati;

 2) promuove l’attuazione di politiche pubbliche e lo sviluppo di iniziative legislative volte a favorire l’utilizzo e l’estensione di strumenti assicurativi e mutualistici per le imprese agricole;

 3) promuove, agevola, coordina ed incentiva, anche con attività di organizzazione e gestione diretta o consorziata, le iniziative degli Associati e delle Associazioni regionali per la realizzazione dei loro fini istituzionali, per l’incremento dei servizi alle imprese agricole ed il miglioramento dell’assetto organizzativo;

 4) rappresenta ed assiste gli associati nei confronti di Organismi pubblici e di Enti privati, a livello nazionale, europeo ed internazionale, in particolare del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali e degli Organi dell’Unione Europea, per perseguire, d’intesa con le Organizzazioni Professionali Agricole, gli interessi degli associati ai fini della tutela economica delle imprese agricole dai rischi meteoclimatici, sanitari, di mercato e da ogni altro rischio che ne pregiudichi il reddito o l’integrità, secondo la normativa comunitaria, nazionale e regionale, nonché il coordinamento delle iniziative di rispettiva competenza;

 5) promuove la costituzione di nuovi Consorzi o altri Organismi di difesa, favorendo processi di riorganizzazione territoriale per una maggiore razionalizzazione e qualificazione operativa, e delle Associazioni regionali concorrendo alla loro migliore funzionalità;

 6) ispira la sua azione ai principi della solidarietà, della sussidiarietà e della trasparenza;

 7) svolge mandati specifici conferiti dagli associati;

 8) diffonde tra gli associati le informazioni acquisite attraverso studi e ricerche, per un costante aggiornamento e potenziamento delle attività da svolgere;

 9) progetta e realizza programmi di formazione per lo sviluppo delle capacità  professionali degli associati;

10) compie operazioni mobiliari ed immobiliari utili al conseguimento dei fini istituzionali;

11) può aderire per il conseguimento dei propri fini, ad organismi europei o internazionali di rappresentanza, nell’ambito del proprio settore di attività;

12) può promuovere, costituire e partecipare, anche in qualità di socio unico o socio controllante, ad associazioni, enti, o società, che abbiano finalità direttamente o strumentalmente concorrenti al raggiungimento degli scopi statutari propri e degli associati, previa delibera del Consiglio Direttivo adottata con la maggioranza dei 2/3 (due terzi) dei componenti;

13) svolge ogni altro compito previsto da normative, leggi, regolamenti o disposizioni comunitarie, nazionali o regionali nei settori di competenza.

  

Art. 3:

Attività 

Costituiscono oggetto proprio dell’attività di ASNACODI tutte le iniziative e i compiti di attuazione e perseguimento delle finalità istituzionali, condotte all’insegna della migliore efficienza ed economicità di realizzazione.

A tal fine ASNACODI può operare per:

- promuovere e realizzare per i propri associati, anche organizzando e gestendo, direttamente o tramite rapporti di convenzione, un sistema razionale ed efficace di assistenza per le attività amministrative, gestionali e tecniche relative all’espletamento dei loro compiti istituzionali;

- supportare e coadiuvare i soci nelle relazioni operative con le strutture pubbliche, in particolare regionali, nazionali ed europee;

- partecipare in rappresentanza dei soci a comitati o gruppi tecnici, anche con caratteristiche pubbliche;

- costituire commissioni tecniche e gruppi di studio per l’approfondimento, la ricerca e la sperimentazione di soluzioni su materie attinenti le finalità istituzionali;

- fornire ai soci adeguati  strumenti e supporti  informatici;

- coordinare e realizzare iniziative di formazione per l’aggiornamento tecnico e professionale dei dirigenti e del personale dell’associazione e degli associati;

- promuovere e realizzare collaborazioni, accordi, contratti  con soggetti esterni per il raggiungimento degli scopi istituzionali;

- promuovere e realizzare iniziative, anche editoriali, di comunicazione ed informazione rivolte anche all’esterno;

- promuovere, costituire o partecipare a società anche di capitali ed enti che svolgano attività e servizi a favore degli associati, degli operatori del settore e della pubblica amministrazione, al fine di un migliore perseguimento delle finalità di cui al precedente articolo 2, nei limiti posti dalla legislazione in materia.

  

Art. 4:

Associati ed Aderenti 

Associati: possono associarsi all’ASNACODI i consorzi, gli enti, le cooperative e gli altri organismi di difesa, riconosciuti ai sensi delle leggi vigenti in materia di difesa attiva e passiva o comunque autorizzati ad operare nella materia, che siano associati alle associazioni regionali di cui al successivo art.10, ove costituite. Tuttavia il Consiglio Direttivo, in via straordinaria e per giustificati motivi, può ammettere a socio anche soggetti non associati all’associazione regionale competente per territorio, sentita la stessa.

Aderenti: aderiscono ad ASNACODI le Associazioni regionali di cui all’art. 10.

Possono altresì aderire altre associazioni, organizzazioni, enti e società, in grado di concorrere direttamente o strumentalmente al raggiungimento degli  scopi statutari.

 

 Art. 5:

Domanda di associazione o di adesione 

La domanda di associazione o di adesione, a firma del legale rappresentante, deve essere inviata al Presidente dell’ASNACODI con lettera raccomandata con avviso di ricevimento.

Alla domanda devono essere allegate le copie autentiche dei seguenti documenti:

1) atto costitutivo, statuto, e per le società il certificato di iscrizione alla Camera di Commercio;

2) delibera adottata dal competente organo sociale che ne autorizzi la presentazione e disponga l’assunzione degli obblighi conseguenti all’eventuale accoglimento;

3) per l’aspirante associato con personalità giuridica, il decreto di riconoscimento;

4) il riconoscimento di idoneità allo svolgimento dell’attività rilasciato dalla Regione o dall’autorità competente.

Il Consiglio Direttivo ha la facoltà di chiedere all’aspirante associato o aderente ulteriori informazioni e l’esibizione dei documenti comprovanti la legittimità della domanda, nonché il possesso dei titoli e dei requisiti dichiarati.

Svolti gli opportuni accertamenti sull’esistenza dei necessari requisiti e sull’assenza di cause di incompatibilità, il Consiglio delibera sulla domanda entro novanta giorni dalla ricezione.

L’accoglimento è notificato, con lettera raccomandata con avviso dì ricevimento, entro quindici giorni dalla deliberazione, unitamente alla richiesta della quota di ammissione.

Il mancato accoglimento deve essere  motivato, e notificato mediante lettera raccomandata con ricevuta di ritorno.

La delibera di ammissione é efficace dal giorno della iscrizione nel libro dei soci, da effettuare entro tre giorni dal pagamento della quota di ammissione.

Nel caso in cui il versamento della quota di ammissione non sia effettuato entro sessanta giorni dalla notifica della accettazione, la stessa delibera si intende annullata.

 

Art. 6:

Obblighi degli associati e degli aderenti 

L’associato assume l’obbligo di mantenere il rapporto associativo per un periodo di 3 (tre) anni solari successivi alla data di iscrizione nel libro dei soci.

Alla scadenza del terzo anno, il vincolo associativo si rinnova automaticamente per un anno solare e così di seguito negli anni successivi.

L’associato, inoltre, si obbliga:

1) ad osservare il presente statuto;

2) a rispettare le deliberazioni legalmente adottate dagli organi dell’Associazione;

3) a corrispondere la quota di ammissione e i contributi associativi annuali ordinari e straordinari, nell’entità e nei termini stabiliti dalla Assemblea, e comunque entro quattro mesi dalla relativa delibera assembleare. Trascorso tale periodo, il contributo dovuto sarà maggiorato degli interessi calcolati applicando il triplo del tasso legale. Trascorsi dodici mesi dalla delibera assembleare, la mancata corresponsione di quanto dovuto e maturato darà luogo all’applicazione delle sanzioni, ai sensi dell’art.7. In via straordinaria e per giustificati motivi, il Consiglio Direttivo, su motivata e documentata richiesta dell’associato, può ammettere il pagamento secondo i termini e le modalità ritenute più opportune, e comunque entro sei mesi dall’approvazione della richiesta, con la sola applicazione degli interessi legali.

4) a contribuire alla costituzione di fondi necessari per il conseguimento degli scopi sociali, deliberati dall’Assemblea;

5) a collaborare con l’Associazione nell’individuazione e nell’attivazione di servizi nell’interesse degli associati, impegnandosi ad utilizzarli una volta che gli stessi siano stati posti in essere con idonea e specifica deliberazione assembleare;

6) a comunicare per iscritto tempestivamente all’ASNACODI la nomina dei Presidenti e Vice Presidenti oltreché qualsiasi variazione che intervenga nello statuto, negli organi sociali, nella segreteria, nell’indirizzo anche telematico, nel recapito telefonico della sede e di tutti i riferimenti utilizzati per le comunicazioni.

Gli organismi aderenti in sostituzione dei contributi di cui ai precedenti punti 3 e 4, versano annualmente una quota di adesione che sarà determinata dall’Assemblea, fermo restando gli obblighi di cui ai punti 1 e 2.

Le quote di ammissione ed i contributi associativi annuali e quelli degli aderenti sono destinati al fondo comune per la copertura delle spese di gestione e la realizzazione delle attività istituzionali. Non potranno, in nessun caso, essere rivalutabili o ripetibili.

Il versamento di detti contributi non genera diritti di partecipazione ed in particolare non determina quote indivise di partecipazione trasmissibili a terzi a qualsiasi titolo.

  

Art. 7:

Sanzioni 

All’associato che non adempie le obbligazioni assunte o le deliberazioni legittimamente adottate dagli organi sociali, indipendentemente dalla azione di risarcimento per danni eventualmente arrecati, sono applicabili le seguenti sanzioni:

1) diffida;

2) sanzione pecuniaria;

3) sospensione a tempo determinato dai diritti sociali, fermi gli obblighi assunti;

4) esclusione, nei casi previsti dal successivo articolo 8.

Le sanzioni di cui ai punti 1), 2) e 3), verificata la inefficacia degli inviti alla regolarizzazione, sono applicate dal Consiglio Direttivo con provvedimento motivato, da notificare, con raccomandata con avviso di ricevimento, entro 7 (sette) giorni dalla data della relativa delibera.

Il provvedimento di esclusione di cui al punto 4), é deliberato dall’Assemblea su proposta del Consiglio Direttivo.

Contro le decisioni adottate é ammesso ricorso al Collegio dei probiviri entro 30 (trenta) giorni dalla data di notifica. 

 

Art. 8:

Esclusione 

Il provvedimento di esclusione viene applicato nei confronti dell’associato che:

- non sia più in grado di concorrere al raggiungimento delle finalità dell’Associazione;

- apporti al proprio statuto modifiche in contrasto con le  finalità o le attività dell’Associazione;

- rechi danno morale o materiale all’Associazione;

- diffonda notizie riservate, dati o informazioni riguardanti l’attività progettuale, di studio, ricerca e sviluppo dell’Associazione;

- con il proprio comportamento offenda il prestigio o danneggi l’interesse dell’Associazione o dei soci;

- si trovi in condizioni di accertata inefficienza o di impossibilità di funzionamento;

- abbia perduto i requisiti previsti per il riconoscimento di cui alla normativa vigente;

- non corrisponda i contributi associativi nei termini previsti dal precedente articolo 6.

  

Art. 9:

Recesso 

L’associato può recedere, salvo quanto previsto dal precedente art. 6 comma 1, qualora comunichi la volontà di recedere a mezzo di raccomandata con avviso di ricevimento entro il 30 settembre di ogni anno. Il recesso ha effetto dal 1° gennaio dell’anno successivo.

 


L'Associazione Nazionale dei Condifesa – Asnacodi – costituita nel 1982, svolge a livello nazionale compiti di coordinamento, rappresentanza e tutela, dei 62 Consorzi di Difesa associati operanti nel settore della prevenzione e gestione dei rischi d'impresa in agricoltura.

Recapiti
Via Bergamo 3 00198 - Roma (RM)
06 - 44.24.37.52 - F. 06/44.24.42.52
comunicazioni@asnacodi.it

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter
Joomla Extensions