Tra le visite di rilievo allo stand asnacodi il presidente del parlamento europeo, antonio TAJANI ha mostrato apprezzamento per l’attivita’ svolta dai consorzi di difesa e da asnacodi, per cui l’italia e’ il paese che piu’ ha investito, in termini di fondi europei, sulla difesa del reddito nella gestione del rischio, assicurando l’attenzione del parlamento alla semplificazione e allo sviluppo dell’intervento nell’ambito della nuova pac dopo il 2020", informa un comunicato stampa di asnacodi. "il villaggio e’ stato anche l’occasione per incontrare nuovamente il ministro CENTINAIO, dopo il 2 ottobre, in cui il presidente e il direttore sono stati ricevuti al ministero. il sen. CENTINAIO, confermando l’apprezzamento per l’attivita’ dei consorzi e dell’associazione nazionale, ha ribadito di aver segnalato l’esigenza di introdurre maggiori semplificazioni, in modo particolare per la zootecnia e le strutture, che, essendo a carico del solo fondo di solidarieta’ nazionale, devono essere pagati in breve, recuperando il tempo perduto. il presidente AGABITI ha preso atto dell’impegno del ministro e della intenzione di incontrarsi nuovamente a breve per valutare i passi avanti compiuti.

Il 6 ottobre si e’ svolto anche un interessante workshop sulla gestione del rischio, alla presenza di un folto ed interessato pubblico di imprenditori agricoli, nel corso del quale il prof. felice ADINOLFI, dell’universita’ di bologna, ha illustrato le novita’ contenute nella proposta  della commissione per la nuova pac e il dr. serra BELLINI, dirigente del ministero delle politiche agricole competente per la materia anche nell’ambito dell’applicazione del psrn, ha enumerato gli ultimi pagamenti effettuati che portano a 330 milioni il totale delle erogazioni effettuate, con la prima quota di pagamenti anche per il 2017 di oltre 50 milioni. il presidente AGABITI si e’ detto fiducioso che l’accelerazione impressa consentira’ di evitare di far tornare indietro soldi a bruxelles, ma ha rilevato che il modo piu’ rapido e’ certamente costituito dall’esaurimento dei pagamenti degli anni pregressi. il sistema si impegnera’ peraltro come ha sempre fatto anche per anticipare i pagamenti alle compagnie dei premi 2018, confidando nel mantenimento del sostegno degli istituti di credito. a tale riguardo ha ricordato l’incontro svoltosi il 4 ottobre al ministero con l’abi ed i rappresentanti delle principali banche coinvolte negli affidamenti. l’incontro si e’ concluso con le testimonianze di due imprenditori presenti, il vice presidente del consorzio di difesa dell’umbria, luca GRASSELLI, Claudio MORSELLI, presidente del condifesa modena e dell’associazione regionale dell’emilia romagna che hanno portato i dati confortanti del 2018, che sta facendo registrare un aumento dei valori e delle imprese agricole assicurate", conclude l’associazione.

 
 
 
 

  
0
0
0
s2smodern


L'Associazione Nazionale dei Condifesa – Asnacodi – costituita nel 1982, svolge a livello nazionale compiti di coordinamento, rappresentanza e tutela, dei 62 Consorzi di Difesa associati operanti nel settore della prevenzione e gestione dei rischi d'impresa in agricoltura.

Recapiti
Via Bergamo 3 00198 - Roma (RM)
06 - 44.24.37.52 - F. 06/44.24.42.52
comunicazioni@asnacodi.it

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter
Joomla Extensions